Cambiare scuola

Richiedi informazioni senza impegno

Autorizzo il trattamento dei dati secondo la 'Informativa, autorizzazione e consenso ex D.Lgs.196/03'

Per mille motivi hai deciso di ritirarti?

Cambiare scuola e iscriversi al Centro Studi è possibile in qualunque momento dell'anno e la procedura è semplicissima. Per ritirarsi dalla scuola di stato infatti è sufficiente presentare alla propria scuola un documento che attesti il ritiro.

Il documento può avere forma libera ed essere compilato anche a mano, dallo studente stesso se maggiorenne o dal genitore se minorenne; su di esso non è necessario specificare il motivo preciso del ritiro o indicare la scuola di destinazione, anche se frequentemente si indicano generici motivi familiari o personali.

I momenti “naturali” per il ritiro sono due, a giugno e a marzo. Vediamo perché. 

A GIUGNO

Dopo un esito negativo allo scrutinio finale di giugno, cambiare scuola e anche indirizzo se necessario iscrivendosi al Centro Studi è una scelta valida che consente di riprendere a settembre in un ambiente diverso e con nuovi stimoli, facendo poi durante l’anno le eventuali integrazioni sulle materie specifiche richieste dal nuovo indirizzo scolastico scelto.

A MARZO

La consegna delle pagelle di gennaio o febbraio è molto spesso il momento per decidere se vale la pena perseguire il cammino scolastico scelto, rischiando di uscirne con una bocciatura ma anche con una ferita alla propria autostima, o decidere di cambiare.

Entro il 15 marzo di ogni anno chiunque sia iscritto in una scuola statale o paritaria può ritirarsi e proseguire la preparazione scolastica al Centro Studi Benedetto Croce, salvandosi magari da bocciatura certa.

Questa possibilità è indicata dalla legge (R.D. 653/25 e smi) e consente di prevenire un possibile insuccesso scolastico, ritirandosi entro il 15 marzo.

Con una preparazione ad hoc, un ambiente e metodo di studio diversi, e seguiti da professori capaci di stimolare interesse allo studio, far colmare le lacune e generare entusiasmo per l'apprendimento, sarà più semplice conseguire un buon risultato e non restare indietro.
Cambiare metodo, cambiare ambiente, cambiare scuola, è semplice e possibile!

Chiedi Info sul cambio scuola

Contatta senza impegno una delle sedi degli Istituti Benedetto Croce per un colloquio conoscitivo e per valutare al meglio la tua situazione scolastica.

INFO

ESAMI DI STATO - La Maturità

Il privatista sostiene per legge l’esame di stato nella scuola dislocata nel suo comune di residenza, in mancanza nella provincia, in mancanza nella sede geograficamente più vicina.

La prova consiste in un esame preliminare atto a verificare l’ammissibilità dello studente all’esame di stato. Per essere ammessi all'esame di stato occorre aver raggiunto la sufficienza in tutte le prove, che consistono in compiti scritti su tutte le materie che lo prevedono e orale di tutte le materie.

Gli ammessi sostengono quindi una prima prova scritta (italiano), una seconda prova (materia scelta in primavera dal Ministero dell’Istruzione) e una terza prova (quiz o domande aperte a discrezione dei singoli istituti su 4/5 delle materie dell’ultimo anno non oggetto delle prime due prove).

Segue un colloquio orale su tutte le materie dell’ultimo anno, preceduto dalla presentazione della propria tesina multidisciplinare da parte del candidato (10 minuti di tempo per l’esposizione). 

Punteggio complessivo minimo per la promozione: 60/100. 

Scadenza invio domanda all'ufficio scolastico provinciale di residenza da parte dei candidati esterni: 30 novembre.

Scadenza invio domanda tardiva per gravi e documentati motivi: 31 gennaio.

Scadenza invio domanda da parte degli alunni ritirati entro il 15 marzo: 20 marzo.

ESAMI DI LICENZA MEDIA

Si svolgono con calendario variabile da provincia a provincia, solitamente entro la prima quindicina di giugno. Sono preceduti dal test Invalsi (prova di valutazione nazionale sulle competenze scientifiche e linguistiche).

Si articolano su una prova scritta di italiano, una di matematica, una sulla prima lingua straniera (inglese) e una sulla seconda lingua straniera (scelta tra francese, tedesco o spagnolo).

Le prove sono seguite da un colloquio orale su tutte le materie di terza con presentazione facoltativa - ma vivamente consigliata - di una tesina.

Scadenza invio domanda da privatista: 28 febbraio.

Esami di idoneità

Si svolgono per lo più in scuole paritarie in calendari decisi dalle singole scuole, tra l'ultima settimana di maggio e la seconda di giungo.

Consistono in un compito scritto per ogni materia scritta di entrambi gli anni frequentati (ad esempio se uno studente recupera III-IV Liceo, avrà un solo compito scritto di latino, che comprende i programmi di entrambi gli anni) e un colloquio orale su tutte le materie.

E' consigliato preparare delle tesine o argomenti a piacere.

Scadenza invio domanda per coloro che non frequentano una scuola statale o paritaria: 25 gennaio.

Chiedi informazioni sulle domande di esame compilando il form!

I nostri consulenti didattici sono a disposizione per una consulenza gratuita.